7 cose da vedere assolutamente a Vienna

Situata alle porte della Mitteleuropa (cioè il cuore del Vecchio continente), Vienna è sicuramente un punto nevralgico per raggiungere sia l’Europa orientale che le grandi città tedesche.

Ma sarebbe un gravissimo errore considerare questa splendida metropoli un punto di passaggio, infatti Vienna vale sicuramente un viaggio, considerato che è stata la capitale di un regno molto vasto (il regno Asburgico), che spaziava dall’Italia nord-orientale fino alla Polonia, passando attraverso la Croazia, la Repubblica Ceca, parte della Romania e della Germania meridionale.

E’ certamente grazie alla sua ricca storia se la Vienna di oggi si presenta come una città elegante, romantica e culturalmente vivacissima, anche perché è stata la meta preferita di tanti musicisti, fra cui Mozart, che qui visse dal 1780 fino alla sua morte nel 1791.

Non a caso l’Unesco ha dichiarato patrimonio dell’umanità il suo centro storico.

Vediamo quali sono i palazzi, le chiese, musei e parchi di una delle città europee da visitare assolutamente.

1) La Cattedrale di Santo Stefano

Questa chiesa (risalente al 1147), rappresenta un capolavoro di arte gotica, visto che è dotata di altissime guglie di origine medievale, la più alta di queste situata al lato della chiesa, che porta in cima il campanile. La torre, con i suoi 137 metri, svetta su tutta la città e viene soprannominata dai viennesi “Steffl”.
Ma l’interno non è meno interessante: il pulpito gotico, costruito da Anton Pilgram nel 1510, è situato quasi alla metà della navata centrale.
Sicuramente di pari livello è l’altare maggiore, realizzato nel 1641 dall’architetto Pock, che rappresenta un capolavoro di arte barocca.
A metà dell’altare si trova un enorme dipinto, dove è raffigurato il martirio di Santo Stefano, che dà il nome alla cattedrale.
A metà dell’edificio, si può accedere alle catacombe, che ospitano le tombe di tutti gli arcivescovi di Vienna e dei principali nobili austriaci.Come arrivarci
In metropolitana: linee U1 e U3, quindi scendere alla fermata “Stephanplatz.”Orari di apertura
E’ aperta tutti i giorni dalle 7 alle 22, mentre il campanile “Steffl” dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle 17:30.

Prezzi dei biglietti
La visita libera costa 3€ a persona, mentre guidata costa 4€ a persona. Bambini e ragazzi fino ai 15 anni pagano 1,5€.

2) Il castello di Schönbrunn

Adibito, fin dal 1569, a riserva di caccia dall’imperatore Massimiliano II, fu usato per questo scopo fino al 1687, anno in cui iniziarono i lavori per la costruzione di una residenza per il sovrano Giuseppe I.
L’edificazione iniziò nel 1696, ed aveva l’obiettivo ambiziosissimo, di superare in lusso e sfarzo Versailles, la residenza dei reali di Francia.
La costruzione ebbe però una vita travagliata, ed i lavori furono conclusi definitivamente solo nel 1780, sotto il regno della sovrana Maria Teresa d’Austria, che fece realizzare i giardini che circondano il castello.
Questi ospitano al loro interno un fornitissimo orto botanico ed uno zoo risalenti al 1753, mentre al centro dei giardini c’è una fontana con una statua del dio Nettuno.
Infine una curiosità: per rispettare il gusto neoclassico del tardo ‘700, si trovano nei giardini delle finte rovine di epoca romana.
Ma la vera chicca del castello è l’interno, perché questa residenza serviva non solo come dimora dei reali, ma anche come luogo di rappresentanza della monarchia, che qui voleva esibire la sua opulenza.
I reali infatti abitavano al piano terra, in ambienti riccamente decorati con pareti e soffitti affrescati da scene di animali esotici, mentre nella zona sud- est del castello si trova la palestra dell’imperatrice Elisabetta d’Austria, meglio nota come Sissi.
Questa stanza grande quasi 110 mq è dotata di parquet, camino e di un grande specchio.
Nel 1996 l’Unesco ha dichiarato patrimonio dell’umanità il castello di Schönbrunn.Come arrivarci
In metropolitana con la linea U4, fermata Schönbrunn.
In tram con le linee 10 o 60, alla fermata Schönbrunn.
In autobus con la linea 10A, fermata Schönbrunn.Orari di apertura
dal 1 aprile al 30 giugno e dal 1 settembre al 4 novembre è aperto dalle 8 alle 17:30;
dal 1 luglio al 31 agosto è aperto un’ora in più, cioè: dalle 8 alle 18:30;
dal 5 novembre al 31 marzo è aperto dalle 8 alle 17.

Prezzi dei biglietti
Il costo dipende dal numero di sale che si vuole visitare e non comprende la visita ai giardini che va pagata a parte, quindi:
per visitare 22 sale (visita breve), il prezzo del biglietto è di 14,2€ a persona;
per visitare 40 sale (visita lunga), il prezzo del biglietto è di 17,5€ a persona;
per visitare il giardino e la Gloriette (interna al giardino), il prezzo del biglietto è di 3,8€ a persona;
per visitare il giardino del principe ereditario (vicinissimo al castello) e quello dell’Orangerie, il prezzo del biglietto è di 3,8€ a persona.

3) Il Prater

Come tutte le capitali europee, anche Vienna è dotata di grandi aree verdi e parchi, tra questi il più famoso è sicuramente il Prater.
Questo parco, che compirà 252 anni il 9 aprile, è attraversato da alcuni viali alberati (chiusi al traffico veicolare), nei quali poter fare jogging e passeggiate in bici, inoltre le sue estremità sono bagnate dal Danubio, il fiume che attraversa Vienna.
All’interno del Prater vi è un parco divertimenti che dispone tra le altre cose di una grandissima ruota panoramica, costruita nel 1897 e alta 65 metri. Ma non è tutto. Vi è anche un museo (il Pratermusem) ed un planetario.
Infine un’ultima curiosità: a metà degli anni ’80, l’artista austriaco Lipburger realizzò all’interno del parco una struttura sferica (detta Kugelmugel) che lui stesso dichiarò essere una nazione indipendente.Come arrivarci
In metropolitana, con le linee U1 o U2, fino alla fermata Praterstern;
usando le S-Bahn (ovvero la ferrovia urbana), con le linee S1, oppure S3 o S7 od anche la S15 fino alla fermata di Wien nord;
in autobus la linea per il Prater è la 80A.Orari di apertura
Il parco è aperto tutto l’anno, per l’intera giornata, mentre il parco divertimenti (detto Wurstelprater) è aperto dal 15 marzo al 31 ottobre, dalle 10 all’una di notte.

Prezzo biglietti
L’ingresso ai giardini è sempre gratuito, sono invece a pagamento le attrazioni del parco divertimenti, il costo di queste ultime varia da un minimo di 1,5€ a un massimo di 5€.

4) La casa di Mozart

E’ sicuramente una meta obbligata per tutti i melomani ed è situata in via Domgasse n°5. Qui il grande musicista e compositore visse dal 1784 al 1787 con sua moglie Constanze ed il figlio.
L’appartamento, anche se non è completamente arredato con i mobili dell’epoca, è ampio ed elegante e fa rivivere al turista l’atmosfera tardo barocca in cui visse ed operò Mozart.
Inoltre, nello stesso stabile dov’è ubicato l’appartamento c’è il museo dedicato al grande compositore. Qui è possibile conoscere meglio la sua vita, le sue opere ed i suoi familiari.
Il museo è disposto su 6 piani, ha una superficie di 1000 mq ed è completamente arredato in stile barocco.Come arrivare
In metropolitana con le linee U1 o U3 scendendo alla fermata di Stephanplatz;Orari di apertura
E’ aperto per l’intera settimana dalle 10 alle 19.

Prezzo del biglietto
Il biglietto intero costa 9€, i bambini pagano solo 3€.

5) Leopold Museum

Questo museo ospita la maggior collezione di arte moderna dell’Austria.
Si trova all’interno di un vero e proprio quartiere museale (il Museumquartier), fu fondato dai coniugi Rudolf ed Elisabeth Leopold che in 50 anni di attività collezionarono ben 5000 opere, prevalentemente degli artisti Schiele e Klimt, uno dei padri della pittura moderna austriaca.
Attualmente il museo espone, oltre ai dipinti, anche sculture, fotografie, acquerelli, disegni, oggetti di artigianato artistico e perfino mobili realizzati secondo le correnti stilistiche “Jungendstil” e Wiener Werkstätte.Come arrivarci
In metropolitana con la linea U2, fino alla fermata Museumquartier, oppure con la linea U3 fino alla fermata Volkstheater.Orari di apertura
A giugno, luglio ed agosto è aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00, mentre nel resto dell’anno chiude il martedì. Solo il giovedì rimane aperto fino alle 21.

Prezzi dei biglietti
Gli adulti pagano 13€ a persona mentre i bambini fino a 7 anni entrano gratis, gli anziani pagano 9,5€.

6) Hofburg

Si tratta di una serie di palazzi situati al centro di Vienna e rappresentano i “palazzi del potere” austriaci, visto che per oltre 600 anni hanno ospitato i membri delle case regnanti.
Attualmente una parte dell’Hofburg è destinato a residenza del Presidente federale austriaco.
La struttura originaria dell’Hofburg risale al 1279 e nel corso dei secoli è stata ampliata fino a comprendere due musei, la biblioteca nazionale, la scuola di cavalleria ed il tesoro imperiale.
Per la realizzazione di questi ampliamenti si sono adoperati anche alcuni architetti italiani vissuti tra il 17° e il 18° secolo.Come arrivarci
Con la linea U3 della metropolitana fino ad Herrengasse;
in tram: linee 1 o 2, D e J, fino a Burgring;
in autobus con le linee 2A o 3A fermata Hofburg.Orari di apertura
Giugno: dalle 9 alle 17:30
Luglio ed agosto: dalle 9 alle 18
Settembre: dalle 9 alle 17:30
L’Hofburg è aperto tutti i giorni compresi i festivi.

Prezzi dei biglietti
Adulti: 13,9€ a persona senza guida, 16,9€ con guida;
Ragazzi e bambini: 8,2€ senza guida, 9,7€ con guida;
Disabili: pagano 1€ in meno degli adulti.

7) Kunsthistorisches Museum

 
Trattasi del Museo della storia dell’arte. Il cantiere dell’imponente edificio fu avviato nella seconda metà dell’Ottocento ed inaugurato dall’imperatore Francesco Giuseppe nel 1891, che lo commissionò per contenere l’immensa collezione di opere d’arte della sua casata:gli Asburgo.
Al suo interno sono ospitati i ritratti e le armature dei membri della dinastia asburgica oltre ad una sterminata serie di dipinti dei maggiori artisti del mondo, tra i quali: Bellini, Tiziano Vecellio, il Caravaggio, Klimt, Raffaello, Velàzquez e tanti altri.
Non mancano i reperti di età classica, greca e romana, c’è perfino una biblioteca ed una vastissima collezione di monete, ben 700.000!Come arrivarci
In metropolitana: linea U2 fermata Museumquartier, oppure linea U3 fino a Volkstheater
In tram: linee 1-2-46-49 e 71
In autobus con le linee 48A e 57AOrari di apertura
Il giovedì dalle 10 alle 18, mentre il resto della settimana dalle 10 alle 21. Chiuso il lunedì.
A giugno e ad agosto è aperto tutti i giorni.

Prezzi dei biglietti
Gli adulti pagano 15€ a persona.
I bambini e i ragazzi fino a 18 anni entrano gratis.
I gruppi da almeno 10 persone pagano il biglietto 11€ ciascuno.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *