Una giornata a Siena

Nel cuore della Toscana, Siena è la città ideale per una gita fuori porta, anche se avete a disposizione un solo giorno.
Il centro storico, a misura di pedone (essendo ZTL), è raggiungibile attraverso autobus urbani, meglio noti come Pollicini…e farete bene a chiamarli così quando chiederete al tabaccaio senese di turno dei biglietti!
Le strade strette e tortuose in pieno stile medievale vi condurranno agevolmente a Piazza del Campo anche grazie alle accurate indicazioni affisse in ogni angolo della città.
La piazza è inconfondibile: circondati dal color mattone della pavimentazione e degli edifici circostanti potrete ammirare la sua caratteristica forma a conchiglia. Quest’ultima è stata progettata in funzione del Palio, la celeberrima manifestazione che ha luogo due volte l’anno, il 2 Luglio ed il 16 Agosto.
I cavalli corrono sullo sfondo della Torre del Mangia (ben 87 metri di altezza, e di scale!) e del Palazzo comunale che ospita il Museo Civico della città in cui si possono ammirare diversi capolavori di artisti senesi, tra cui la Maestà di Simone Martini.
Al centro della piazza troneggia la Fonte Gaia, riproduzione in marmo di Carrara della fontana cittadina decorata dallo scalpello di Jacopo della Quercia. L’antica Fonte restaurata è visibile nel Complesso Museale di Santa Maria della Scala.

A pochi passi si erge il Duomo, ovvero la Cattedrale di Santa Maria Assunta.
Essa è uno degli esempi più notevoli di chiesa in stile romanico-gotico italiano.
La facciata, carica di decorazioni e abbagliante per l’ampio uso di marmo bianco, dà un’impressione di sfarzo così come l’interno, in cui i colori di Siena (bianco e  verde scuro, tendente al nero) si alternano a opere firmate da Donatello, Nicola Pisano, Michelangelo e Pinturicchio.
Ancora più sorprendente è il pavimento adornato da 56 riquadri che rappresentano altrettante scene incise ed intagliate nel marmo.
Sfortunatamente i mosaici più preziosi sono coperti per la maggior parte dell’anno per preservarli dall’usura.

Usciti dal Duomo vi troverete di fronte il complesso di Santa Maria della Scala, uno dei più antichi ospedali d’Europa, dove oltre ai poveri e agli orfani, venivano accolti i pellegrini che transitavano lungo la Via Francigena.

Se preferite passeggiare all’aria aperta, curiosate per le strade in cerca di negozi (sono rinomate le botteghe che vendono accessori in pelle) e godetevi un po’di sole alla Fortezza Medicea.
Qui, se siete fortunati, sarete accompagnati dalle note dei ragazzi della Siena Jazz che spesso provano lì.

photo by:

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *